2018: SI VA IN SCENA

Stampa

BUON 2018 A TUTTI

Il 2018 porterà finalmente la campagna per l’internalizzazione:

  • abbiamo atteso che ENAV ci assumesse dopo averci comprato;
  • abbiamo atteso l’esito delle cause per l’assunzione;
  • abbiamo atteso il dannoso negoziato dei sindacati amici (o se preferite “riconosciuti”) per l’inutile passaggio di settore…

ADESSO BASTA!

Abbiamo fatto i passi necessari per essere della partita insieme agli altri ed è ormai evidente che non vi è alcuna intenzione da parte dei sindacati tradizionali di difendere gli interessi dei lavoratori, che non sono quelli di partecipare ad inutili e dannosi tavoli di trattativa inconcludenti, ma di stabilizzare la propria attività al meglio finalizzando semplicemente quello che era stato iniziato nel 2006: l’assunzione del personale scorporato da Vitrociset ed oggi in Techno Sky!

NON SI OTTIENE NULLA SENZA LOTTARE

Ma sopratutto non si ottiene nulla senza chiedere e la ragione per cui FIM, FIOM, UILM, FISMIC e persino UGL, ultimo sindacato “accettato” al tavolo, anche se separato in casa, non vogliano chiedere è insufficiente ed inaccettabile.

Era stato detto che ad ENAV mancavano i soldi, ma nel 2017 ci sono stati oltre 83 milioni di utile netto consolidato, era stato detto che era complicato, ma la complicazione è solo un’azienda che non vuole discutere di nulla, era stato detto che prima il passaggio di settore e poi l’assunzione, ma non c’è stata ne l’una nè l’altra, ora ci dicono che il 15 gennaio chiuderanno il passaggio, beh, non è più sufficiente!

VOGLIAMO SOLO QUELLO CHE ERA GIÀ NOSTRO

Il governo ci ha acquisito in urgenza nel 2006 per internalizzarci, dopo 12 anni non si può più attendere, quello che era stato deciso e per il quale sono stati spesi 108 milioni di euro di denaro pubblico deve essere portato a conclusione, se le assemblee di gennaio, nei siti dove siamo presenti, daranno il via libera, la campagna per la finalizzazione dell’internalizzazione del personale Techno Sky in ENAV inizierà, chi c’è, c’è!

CONTROPARTE NATURALE IL GOVERNO

Il governo ed ENAV sono le nostre controparti, il primo ci ha acquisito per internalizzarci ed il secondo ha impedito che accadesse creando, se possibile, maggior incertezza.

Persino la restante parte di Vitrociset verrà presto statalizzata per evitare la dispersione del know how e del delicato software militare, l’assurdo è che dopo averci fatto credere di stabilizzare 800 lavoratori degli aeroporti su complessivi 1600 di Vitrociset assumendoli in ENAV, oggi il governo assumerà i restanti 800 sobbarcandosi altri grandi oneri economici e non “trova” utile stabilizzare le attività strategiche anche per la sicurezza nazionale, oltre che per quella del volo, già in suo possesso, vale a dire i dipendenti Techno Sky.

È ORA DI FINIRLA DI GIOCARE AL GATTO ED AL TOPO

Siamo stanchi di giocherellare con il fantoccio Techno Sky, se CGIL, CISL, UIL, FISMIC e UGL nazionali, di qualsiasi settore merceologico facciano parte, non sono più in grado di difendere gli interessi dei lavoratori o hanno altri interessi da difendere, sarà USB, che non ha interesse se non nei lavoratori stessi, a condurre i giochi.

CATTIVA FINE, MA BUON INIZIO!

Abbiamo sempre detto che non importa la tessera che avete o l’ideologia che perseguite, se avete interesse a difendere i vostri diritti ed il vostro posto di lavoro potrete solo stare con noi, dite ai vostri rappresentanti, tutti ormai già scaduti od in scadenza, di lasciarci fare ed aderite alle nostre iniziative.

Faremo una campagna ampia, coinvolgendo le persone e la politica, usciremo dagli schemi degli scioperelli interni che nessuno sa che facciamo, sarà qualcosa di più ampio e più coinvolgente, se parteciperete anche agli scioperi ed alle iniziative interne potrà essere immediato, altrimenti ci metteremo solo un po’ di più, ma vinceremo.

Durante e dopo le iniziative tuteleremo al massimo gli iscritti USB ed i sostenitori, nessun pericolo per loro, chi trema, oggi come ieri, sono solamente coloro che pensano che vi sia un più forte da servire e che costui non sia dalla nostra parte.

SI SBAGLIANO, LO DIMOSTREREMO, STATE CON NOI

Prima l’internalizzazione, il passaggio di settore, l’armonizzazione e tutto il resto verrà di conseguenza, come fu già con la passata fusione tra CISeT e VitroSelenia.

Partecipa all’assemblea di Milano, scarica il comunicato

2018 01 10 – Assemblea USB Milano