SPECIALE CONTRATTO TECHNO SKY

Stampa
PREMESSA

L’accordo del 26 ottobre 2018 per il passaggio di settore, integrato successivamente con lettera aziendale del 09 novembre 2018 prima del referendum confirmativo che lo ha validato, ha introdotto in Techno Sky una nuova normativa contrattuale senza abrogare completamente gli accordi precedenti e generando di conseguenza uno scenario contrattuale complicato e per alcuni versi misterioso con norme qualche volta in conflitto tra di loro.

Sebbene il risultato tra nuove norme e norme sopravviventi fosse un guazzabuglio normativo nel quale sarebbero stati necessari più di alcuni chiarimenti da parte dei presenti agli incontri, il testo è stato comunque sottoposto a referendum generale tra il personale a dicembre 2108 ed approvato con l’inequivocabile risultato del 72% dell’intera forza lavoro a favore di esso, rendendolo comunque valido ed operativo.

Fermo restando che il compito di chiarire ogni aspetto contrattuale sarebbe spettato alle parti che lo hanno negoziato, le uniche teoricamente in grado di spiegarne pienamente le scelte, per cercare di colmare comunque questo vuoto disorientante abbiamo cercato di farlo noi in modo autonomo e speriamo con adeguato successo, dato che le norme sopravvissute e le prassi consolidate sono teoricamente davvero molte.

Quello che abbiamo fatto per prima cosa è verificare come è stato previsto il cambio contrattuale, trovandolo nella frase del citato accordo di armonizzazione: “A decorrere dal 1° Gennaio 2019 la società Techno Sky applicherà ai propri dipendenti il “CCNL del Settore del Trasporto Aereo (di seguito anche CCNL-TA) Parte Specifica Servizi ATM Diretti e Complementari – Sezione Specifica Servizi Complementari” sottoscritto il 27 maggio 2014, con le modifiche e/o integrazioni di seguito concordate”.

Il secondo passo è stato valutare la successiva lettera di “precisazioni” inviata da Techno Sky alle parti stipulanti, nella quale vi è lo specifico ed esplicito riferimento alla sopravvivenza normativa della parti contrattuali non affrontate nel documento attraverso la frase: “Per effetto della stipula del presente accordo e a decorrere dalla data del 1° gennaio 2019. nell’ambito della Società Techno Sky, non troveranno più alcuna applicazione il CCNL Metalmeccanico 2016-2019 ed i Contratti integrativi aziendali Techno Sky per le parti qui richiamate”.

A questo punto si è reso obbligatorio individuare per prime le parti già precedentemente normate in Techno Sky ed esplicitamente richiamate per la loro abolizione, che sono risultate essere:

  • Inquadramento
  • Orario di lavoro
  • Media oraria settimanale
  • Permessi annui retribuiti
  • Festività
  • Struttura della retribuzione
  • Aumenti periodici di anzianità
  • Indennità mensa
  • Indennità di alta montagna e di sottosuolo
  • Indennità per disagiata sede
  • Indennità maneggio denaro. Cauzione
  • Concorso spese trasporto
  • Polizza sanitaria
  • Quadri aziendali
  • Trattamento di fine rapporto

Finalmente ottenuti i primi indizi, per cercare di ricomporre la situazione contrattuale in essere, abbiamo cercato (non senza difficoltà) di riunire tutte le parti ancora in vigore alle nuove introdotte fondendo le parti risultanti ancora valide dei seguenti testi:

  • CCNL Trasporti, Parte Specifica ATM, Sezione Specifica Servizi Complementari
  • CCIA di armonizzazione contrattuale per il passaggio di settore del 26/10/2018
  • Lettera DA di “precisazioni” sul CCIA 26/10/2018 del 09/11/2018”
  • Accordo Correttivo MetaSalute del 16/05/2019
  • Accordo MetaSalute del 17/05/2019
  • CCIA di armonizzazione contrattuale per fusione aziendale del 21/10/1994
  • CCIA Verbale di Accordo Integrativo del 09/06/2008 (2 accordi)

Stiamo inoltre ancora valutando eventuali accordi nazionali e/o locali che è possibile siano rimasti in vigore seppur nel tempo quasi dimenticati.

Il risultato di tutto il lavoro è stato poi suddiviso in schede tematiche per la consultazione separata nelle quali rimangono sempre possibili aggiornamenti e/o integrazioni dovuti a testi sopravvissuti non ancora valutati e per i quali chiediamo, come sempre, la collaborazione di tutti coloro che rilevassero inesattezze tramite l’invio di una segnalazione, anche anonima, utilizzando il modulo apposito nel sito o scrivendoci direttamente.

Non avendo più senso mantenere on line l’archivio storico degli accordi sindacali, se non per rosicare ricordando cosa abbiamo perso nel tempo, lo abbiamo eliminato lasciando le sole norme in vigore la cui consultazione è per il momento riservata solo a chi ci sostiene, iscritti USB od aderenti alle nostre iniziative che richiedano la password, mentre tutti gli altri potranno accedere ai nostri archivi pagando una quota annuale o pur sempre rivolgersi ai propri sindacalisti di riferimento delle altre sigle sindacali.

Elenco delle materie già on line (le sezioni organizzate sono protette da password):

CCNL TA del 27/05/2014 per i dipendenti Techno Sky

  1. PARTE GENERALE
  2. PARTE SPECIFICA ATM
  3. SEZIONE SPECIFICA SERVIZI COMPLEMENTARI
    1. CAPO I – CLASSIFICAZIONE DEL PERSONALE
    2. CAPO II – ORARIO DI LAVORO

N.B.: i successivi articoli ed accordi saranno pubblicati mano a mano che riusciremo a produrne il testo corretto ed ovviamente il lavoro è da considerare in fase di perfezionamento.

Il risultato di questo lavoro è quanto è sembrato essere il più vicino possibile alla realtà, sapendo che almeno in USB nessuno è infallibile e che sia come sindacato che come singoli elementi o RSU/RSA vi è la costante disponibilità alla discussione per le modifiche che si renderanno eventualmente necessarie a seguito del rilevamento di sempre possibili residuali errori, inesattezze od omissioni.

La versione di questo documento è la 1.0.0 rev. 0