EMERGENZA COVID-19 – RICHIESTA DI INCONTRO

Stampa
Amministratore Delegato ENAV
Roberta Neri
Via PEC
Amministratore Delegato Techno Sky
Via PEC

E, pc: Commissione di Garanzia ex L 146/90
Via PEC

Ministero Infrastrutture e Trasporti
Ufficio Relazioni Sindacali – Osservatorio sui conflitti
Via Email

ENAC
Direttore
Via PEC
Gestione Spazio Aereo e Controllori
Via Mail

LAVORATORI GRUPPO ENAV
Loro sedi

Oggetto: richiesta di incontro – situazione emergenza sanitaria COVID-19

Spett.le Amministratore delegato ENAV / Gruppo ENAV Roberta Neri,

la scrivente O/S ritiene che sia venuto il momento di agire concretamente per salvaguardare la salute del personale di tutto il gruppo ENAV da Lei amministrato e non solo i livelli di servizio.

Se è vero che ENAV è un’azienda strategica per la sicurezza nazionale è altrettanto vero che i provvedimenti da assumere in questo frangente di emergenza globale non possono essere dilettantistici e superficiali ma orientati a garantire la massima sicurezza e la salute delle persone che reggono uno dei cardini di un servizio pubblico essenziale in particolare in un frangente del genere.

Essendo ormai assodato che la distanza d’interazione tra le persone è uno dei fattori chiave per evitare il contagio, se possibile anche oltre il metro minimo indicato nelle disposizioni governative, ben vengano i provvedimenti di telelavoro, ove possibile, e di distanza tra le postazioni lavorative, ma rileviamo che nessuna mascherina è stata distribuita al personale e che nessuna prescrizione circa la permanenza ed il transito nei luoghi comuni è stata assunta, lasciando il personale operativo tutto, CTA, ATSEP e quant’altro, nella condizione di auto organizzarsi, scontrarsi con colleghi poco sensibili ed in generale al totale disorientamento.

Riceviamo informazione dai lavoratori in allarme che un po’ ovunque la situazione rasenta l’assurdo, i tecnici turnisti sono costantemente in straordinario per sostituzioni varie e sono sempre in servizio, le norme igieniche in merito a distanza di sicurezza non vengono per nulla rispettate a causa delle continue necessità di intervento per lo spostamento dei settori che richiedono fatica e vicinanza, oltre a continua carenza di pulizia per lo sporco presente, i responsabili degli ACC avrebbero ordinato che ogni attività debba comunque proseguire, incluse quelle rimandabili come la stesura nuovi cavi LAN etc., per questi soggetti, inoltre, contrariamente alle norme in essere, verrebbero persino revocate ferie precedentemente accordate, realizzando l’opposto di quanto prescritto e richiesto dai decreti governativi.

Per i CTA la situazione non sarebbe migliore, oltre a non osservare alcuna restrizione nei luoghi comuni, le postazioni vengono disinfettate personalmente a discrezione di chi le utilizza e con materiali recuperati in proprio realizzando assurde situazioni di grande difformità tra chi la esegue e chi no e comunque tutti senza mascherine fornite dall’azienda in uno scenario surreale che vede chi porta la propria e chi non la usa affatto, mentre i direttori si sono recati nelle sale adeguatamente dotati di mascherine con filtro protezione virus.

Inoltre a nulla sono servite le parole sulla distanza tra il personale che vengono riferite essere state dette in videoconferenza, perché il parametro standard utilizzato di un metro è comunque ormai evidente non basti più a garantire la prevenzione per il contagio.

La salute innanzi tutto, nessuno di noi vuole tollerare problemi anche gravi della salute di un tecnico o di un CTA per la mancanza di prevenzione che non può venire prima dell’interesse economico e persino del controllo del traffico aereo.

Per questa ragione, la scrivente O/S, facendo seguito alle comunicazioni inviate dall’Esecutivo Nazionale a tutte e Istituzioni nazionali e alle parti datoriali negli ultimi giorni, proclama lo stato di AGITAZIONE DI TUTTO IL PERSONALE DEL GRUPPO ENAV a tutela di quelle situazioni nelle quali siano rispettate le disposizioni emanate dal Governo in tema di prevenzione della diffusione del COVID-19, riservandoci in ogni momento di adottare ulteriori provvedimenti a tutela dell’incolumità, della sicurezza e della salute dei lavoratori,

CHIEDIAMO

l’apertura immediata di un canale di interlocuzione con la nostra organizzazione sindacale al fine di poter discutere compiutamente ed in tempi più stretti della situazione così da poter meglio e più rapidamente soluzioni idonee negoziate con soddisfazione delle parti.

Confidando nella Sua sensibilità sull’argomento, in attesa di un contatto porgiamo distinti saluti.

Lì 13 marzo 2020

USB Lavoro Privato – Trasporto Aereo GRUPPO ENAV

 

Scarica il file originale: 2020 03 13- Agitazione COVID-19 USB LP ENAV