SCIOPERO DEL SERVIZIO TECNICO ENAV PER IL 10 LUGLIO 2020

UNA RISATA VI (CI) SEPPELLIRÀ

Il 10 luglio i colleghi e compagni di lotta di Tecno Sky hanno indetto la prima azione di sciopero post COVID-19.

Noi CTA come parte del gruppo ENAV condividiamo le motivazioni che hanno portato allo sciopero e la mancanza di qualsiasi apertura al dialogo.

Esprimiamo la nostra fraterna e completa solidarietà.

Aggiungiamo nell’esprimerla la considerazione che forse è giunto anche il momento di ragionare in maniera unitaria e come gruppo di tutto l’operativo e di non raccogliere eventuali inviti a potenziare il layout CTA magari attraverso istituti contrattuali allettanti.

Non provenendo da Marte siamo consapevoli che qualcuno si sbellicherà dalle risate a leggere queste parole, ma finché l’azienda troverà terreno fertile dividendo il personale non ci saranno battaglie che ci vedranno uscire vincitori.

Solo uniti si vince.

Roma, 16 giugno 2020

RSA USB Roma ACC


LA SOLIDARIETÀ NON È SCONTATA

Questo il comunicato di solidarietà che trovate anche allegato dei CTA che si sono uniti alla nostra lotta per farla diventare un’unica vertenza di tutto il personale coinvolto nella fornitura dell’assistenza al volo, così come sarebbe dovuto essere da sempre, di seguito la proclamazione dello sciopero per il 10 luglio 2020.

È la prima volta che succede in questi termini, qualcuno si è finalmente accorto che restare separati è stupido e dannoso, aiutando solo interessi che tutto sono tranne che quelli di fornire il miglior servizio possibile nelle migliori condizioni rincorrendo logiche economiche che se in passato erano di potere personale oggi sono di profitto per le banche ad esclusivo danno di chi il servizio lo fornisce dando il massimo di sé stesso.

UN SILENZIO PIÙ CHE ASSORDANTE

Alla finalmente trovata parola dei CTA si associa un silenzio assordante delle RSU degli altri sindacati del coordinamento che in qualche caso sono sparite ed in altri casi cercando ancora ostinatamente di sopravvivere alla nuova era lottando internamente contro il proprio sindacato prima che con l’azienda contribuiscono globalmente a svuotare le azioni sindacali di efficacia ed a legittimare il sistema voluto dalla controparte con il passaggio contrattuale e da esse stesse rifiutato introducendo il mantenimento delle precedenti relazioni sindacali.

Così quello che non è potuto entrare dalla porta entra dalla finestra, i quattro sindacati amici della controparte, CGIL, CISL, UIL ed ora persino UGL, agiscono in solitaria senza nemmeno dover consultare la base, gran bel risultato che temevamo e che ora è arrivato senza tanti complimenti.

Di fronte alla riduzione dei turni senza ragioni di servizio e solo per smaltire ferie arretrate abbiamo sentito dare la colpa ai colleghi che le hanno accumulate, nessuno oltre noi ha fatto presente che queste vengono costantemente razionate e persino rifiutate per carenza di personale ed eccessivi carichi di lavoro, attribuendo una colpa aziendale ai lavoratori che da decenni subiscono questo disagio ed ora sono persino obbligati a smaltire ferie quando nemmeno possono andarci per colpa della pandemia.

UNA SOLA RISPOSTA

Di fronte a tutto ciò non si può stare in silenzio o con le mani in mano o, peggio, a combattere internamente con chi ci dovrebbe tutelare: il sindacato.

Per questo sia i tecnici che i controllori che sono entrati in USB hanno una sola parola:

BASTA!

Il momento di agire insieme è arrivato, per far si che diventi realtà serve ora dare un segnale vero e non solo dimostrare interesse, la migliore risposta è fare qualcosa, qualsiasi cosa, purché rompa gli schemi, noi USB sciopereremo chiedendo partecipazione al di là delle sigle e degli schemi, se siete d’accordo con noi fatelo sapere all’azienda, iscrivetevi ad USB, aderite alle nostre iniziative e se volete partecipate con noi alla vita sindacale, iscritti ed attivisti determinano il successo del sindacato.

Non restate a guardare mentre vi derubano dei vostri diritti.

 

Allegati

2020 06 16 – Comunicato RSA Roma ACC

2020 06 16 Proclamazione Sciopero Techno sky Gruppo ENAV

Stampa