LA CRISI

Non pretendiamo che le cose cambino se continuiamo a farle nello stesso modo. La crisi può essere una vera benedizione per ogni persona e per ogni nazione, perché è proprio la crisi portare progresso.

La creatività nasce dall’angoscia, come il giorno nasce dalla notte oscura. È nella crisi che nasce l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie.

Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato. Chi attribuisce le proprie sconfitte e i propri errori alla crisi, violenta il proprio talento e mostra maggior interesse per i problemi piuttosto che per le soluzioni.

La vera crisi è l’incompetenza. Il più grande difetto delle persone e delle nazioni è la pigrizia nel trovare soluzioni. …“ (segue a fondo pagina)

Da ormai più di due mesi l’ACC di Roma è privo della propria mensa aziendale e ad oggi non è chiaro per quanto tempo ancora lo sarà.

In sala di controllo il numero degli operativi sta progressivamente aumentando, non ci sono spazi idonei a consumare il pasto, se non una sala lettura relax molto piccola per le attuali necessità, e di cui abbiamo segnalato lo stato di quasi abbandono compresa la fuliggine che cade dalle grate dal soffitto direttamente nelle pietanze dei malcapitati.

Chiaramente ognuno provvede a portarsi da casa, il proprio pasto e magari lo consuma in macchina nel parcheggio.

Una situazione surreale.

Ci sono esperienze di mense riorganizzate in modalità smart, oppure tramite app c’è la possibilità di prenotare delle lunch box, insomma per quanto tempo si ignorerà il problema?

Se non è possibile riattivare il servizio mensa rendete disponibile lo spazio mensa che è adeguatamente grande da garantire l’adeguato distanziamento sociale, magari accompagnandolo con il solo servizio bar.

E per dare un segnale di inversione di tendenza sistemiamo la sala lettura al secondo piano al più presto possibile.

Grazie.

(segue dal principio) “… Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è routine, una lenta agonia. Senza crisi non ci sono meriti. È nella crisi che il meglio di ognuno di noi affiora; senza crisi qualsiasi vento diventa una brezza leggera. Parlare di crisi significa promuoverla; non parlarne significa esaltare il conformismo. Cerchiamo di lavorare sodo, invece. Smettiamola, una volta per tutte, l’unica crisi minacciosa è la tragedia di non voler lottare per superarla.” Albert Einstein.

Roma, 17 giugno 2020

RSA USB Roma ACC

Stampa