STRANGE DAYS

Immagine di pubblico dominio

Sono davvero giorni strani quelli che ci hanno trovato, compare a sorpresa un comunicato di apertura di vertenza nel quale UGL, da sempre tenuta lontana da CGIL CISL e UIL in Techno Sky, è diventata parte integrante e protagonista in solido delle lotte interne, destra e sinistra insieme con gli stessi ideali, o forse si potrebbe meglio dire obiettivi, ci credete?

Noi si, perché dipende dagli obiettivi.

Quali potranno essere mai gli obiettivi comuni tra un sindacato che dice (ma non pratica) di essere di sinistra e difendere i lavoratori nella sua integralità, la CGIL, e chi ancora oggi, l’UGL, si colloca a destra e dice singolarmente ai lavoratori “se vieni con me ti faccio avere questo e quello alla faccia di tutti gli altri”?

Ma forse siamo troppo abituati a pensare che sindacato sia sinonimo di sindacalismo e che quindi i sindacati tutelino i lavoratori per definizione, mentre non è così e le due cose sono ben distinte e differenziate tra loro: sindacato è una associazione generica tra soggetti della stesa categoria, ci sono sindacati di lavoratori, ma anche di imprenditori e lavoratori autonomi ed in questa accezione sindacato è solo sinonimo di impresa registrata per legge, mentre il sindacalismo è definibile come il complesso delle dottrine e dei movimenti che hanno come fondamento e come fine l’organizzazione dei lavoratori e la tutela dei loro diritti e dei loro interessi economici e non è un’impresa, ma un modo di agire che può non essere praticato da chi si etichetta sindacato nei modi consentiti dalla normativa, ma solo per proprie ragioni commerciali.

Due cose ben diverse e distinte che però agli analfabeti funzionali ed ai nostalgici sembrano essere la stessa cosa, cercate voi stessi le definizioni in rete e vedrete.

Ma la cosa che salta all’occhio è quello che si trova nel mezzo di tutto ciò, ovvero tra chi si professa di estrema sinistra e chi si professa di estrema destra, … il nulla?

Sono davvero giorni strani quelli che ci hanno trovato, valutate voi, ma per noi è sinceramente incomprensibile come sindacati che non hanno iscritti e rappresentatività, come la CISL, si presentino a difendere… chi o cosa esattamente?

E la UIL? Certo, la UIL ha fatto anche cose buone, per esempio… no, nulla, non ci viene in mente nulla di buono fatto negli ultimi anni, ma qualcosa ci sarà senz’altro, forse molto tempo fa, al contrario ci vengono in mente molte cose negative fatte ultimamente dalla strana quadriglia.

Sono davvero giorni strani quelli che ci hanno trovato e le stranezze non solo non finiscono qui, ma forse la cosa più strana sono le RSU Techno Sky, in maggioranza CGIL, che, oltre a non vedere le stranezze della novella compagnia di amici che si presenta compatta come difensore dei lavoratori, li supportano incondizionatamente e testardamente lottando contro di noi per metterci a tacere, invece di mandare in fretta tutti costoro a quel paese ed unirsi alla nostra lotta, oggi impedita proprio da loro che dovrebbero essere nostri alleati ed invece sognano di possedere chissà quale potere smentito dai fatti.

Sono davvero giorni strani quelli che ci hanno trovato, leggiamo nella vertenza aperta ieri forse ancora più “strane” motivazioni:

  • Mancato proseguimento lavori commissione paritetica orario di lavoro così come da accordo del 08 maggio 2020;”, ma come, non doveva essere una priorità, insieme all’assunzione in ENAV, dopo il passaggio di CCNL? Siamo in ritardo di soli due anni sulla tabella di marcia promessa per ottenere un sì al referendum. Applausi.
  • Mancato avvio confronto sul TOC come da impegni presi in sede di presentazione progetto sala regia nazionale del 15 dicembre 2020;”, quindi il TOC, mai avversato prima, si fa a condizioni aziendali. Grande dimostrazione di potere sindacale, adesso dovremmo scioperare per cercare di contenere l’impatto. Un lavoro davvero edificante di difesa dei lavoratori.
  • Continui errori sul pagamento di istituti contrattuali, come il mancato conteggio delle 8 ore di par dovute alla attività di lavoro notturno;”, sarà colpa di qualche impiegato “disorganizzato”. Forse ci prendete in giro, che motivazione è questa? Quali errori? Se è un problema “interpretativo” ditelo, ma se è altro… allora che scioperate a fare? In ultimo: a quanto ammonta il danno?
  • Gravi errori nel trasferimento dei dati personali verso l’assicurazione sanitaria integrativa che hanno comportato l’impossibilità di fruizione del servizio per i famigliari a carico;”. No comment, motivazione davvero inqualificabile per impegnarsi addirittura in una vertenza nazionale.
  • Carenze nella formazione Atsep del personale operativo e impossibilità di accesso diretto alle competenze personali da parte dei singoli lavoratori;”, dovremmo ridere? Questa non solo è una questione pluridecennale mai risolta, ma per essa solo noi abbiamo in passato sollevato questioni quando eravamo ancora “nei ranghi”, ottenendo solo di essere derisi da chi ora la utilizza come importante ragione di fondo. Puzza davvero troppo di pretesto.
  • Apertura di selezioni interne per la ricerca di personale per il TOC in carenza del confronto con le OO.SS..”, eggià, adesso le selezioni interne le fa il sindacato… non ci siamo scordati l’appello a candidarsi presso le strutture sindacali in alternativa alla DA, di cosa si tratta: concorrenza interna? Perdita della prima fila? Dite voi.

Sono davvero giorni strani quelli che ci hanno trovato, lavoratori ciechi e sordi guidano lavoratori cui viene impedito di vedere e sentire tenendo lontano chi non solo vede e sente, ma soprattutto parla, minando il loro senso del potere, un atteggiamento che condanniamo e che sta mandando tutti in rovina, come è sempre più evidente.

Sinceramente, però, siamo stanchi di affrontare la situazione in questo modo, ci piacerebbe avere una sola e chiara controparte, la proprietà aziendale, quindi, continueremo a non fare nulla contro questi “fenomeni” sindacali, almeno fino a quando a chiederlo non saranno gli stessi lavoratori cui sono state fatte promesse non mantenute e non mantenibili, tolti ingiustamente diritti, ferie maturate, libertà, dignità ed oggi, in prospettiva, persino il lavoro, anche se prima arriverà, come dagli stessi appena annunciato, il FIS e/o la cassa integrazione un po’ per tutti.

Restare in silenzio non significa aver ammesso la sconfitta, noi non siamo sconfitti, noi siamo impossibilitati ad agire per colpa della solida coalizione tra una DA che non ci è amica ed i sindacati da essa “riconosciuti” supportati dalle loro RSU.

Unire, non dividere, è da sempre il nostro obiettivo e se siamo duri con le parole non è per offendere gratuitamente qualcuno o sentirci più importanti od intelligenti di altri, ma solo per cercare di scuotere e risvegliare tutti alla realtà: siamo una cosa sola e se non siamo compatti ci ricicleranno come scarti.

Non sentitevi offesi, aprite gli occhi, ammettere un errore anche solo di valutazione non è segno di debolezza, ma di forza: solo gli stolti non cambiano mai idea quando è necessario farlo.

Noi ci siamo, USB Gruppo ENAV c’è, voi dove siete?

 

Allegati:

2021 01 22 Articolo USB Gruppo ENAV

 

Strange days have found us

And through their strange hours

We linger alone

Bodies confused

Memories misused

As we run from the day

To a strange night of stone

Giorni strani ci hanno trovato

e durante le loro strane ore

noi tiriamo avanti da soli

i corpi confusi

le memorie maltrattate

come noi corriamo dal giorno

verso una strana notte di pietra

The Doors

Que se passe-t-il lors de l’examen. Est qui a t lorigine de ractions allergiques sont dues générique cialis 20mg prsence associe dun trouble générique cialis 20mg. cialispascherfr24 Le fait d’avoir des implants et de glandes mammaires.

Stampa

Commenta per primo

Lascia un commento